top of page

Mela della Rosa

Sinonimi: Mela Rosa Marchigiana

Cenni storiciSi hanno notizie già nell'epoca romana, è originaria dei monti sibillini poi.

Lo sapevi che...?

Si chiama anche Mela Rosa dei Sibillini, dato il luogo da cui proviene

Mela della Rosa_Simonini.jpg

La pianta

Pianta: Albero vigoroso, portamento espanso;  queste caratteristiche comportano purtroppo la tardiva entrata in fruttificazione, l’alternanza di produzione, una difficile gestione della pianta stessa per quanto riguarda la potatura e la raccolta.

Foglie: Forma ellittica, di medie dimensioni, di colore verde scuro intenso nella pagina superiore e verde chiaro nella pagina inferiore.

Fiori: Colore rosaceo, bianco - rosato. L'infiorescenza è a mazzetti fiorali, l'impollinazione invece è incrociata

Epoca di fioritura: Epoca medio tardiva.

Resistenze: Ottima resistenza al freddo e in generale alle malattie.

Suscettibilità: Ticchiolatura, oidio, buttelatura butteratura amara

I frutti

Caratteristiche esterne: Dimensioni medio - piccole, irregolare, di forma appiattita, buccia liscia e mediamente spessa, qualche macchia di rugginosità, colore rosa

Descrizione polpa: La polpa è solitamente poco succosa, di colore bianco, croccante, soda

Acidità: Leggermente acidula

Durezza:

Grado zuccherino:

Epoca di raccolta: L’epoca di raccolta va dalla fine di agosto alla fine di ottobre, ma le mele possono essere consumate fino alla fine della primavera successiva.

Utilizzo dei frutti: in gastronomia o da consumo fresco

Conservabilità: 6-8 mesi

bottom of page